Tabellini 2018-2019

[ Calendario ]

 
Campionato Promozione Girone "E"
10° giornata - 11/11/2018
 
S. ANGELO - TRIBIANO      0 - 0
Marcatori :  
 
Formazioni :
S. ANGELO : Italiano, Spaneshi, Vigorelli (1’ st Allieri), Milani, Dragoni, Fondrini, Greco, Bontempi, Toscani (28’ st Merenda), Constantin, Odi.
Allenatore : Tanelli
 
TRIBIANO : Catanzaro, Marra, Panzetti, Fasoli, Ardini, Alessi, Tanferna, Guarino, Pietra, Mella (35’ st Aquilante), Zaninelli.
Allenatore : Gargantini
 
Arbitro : Sangalli di Treviglio
 
Note : spettatori: 200 circa; ammoniti: Ardini, Spaneshi, Odi e Panzetti.
 
GIRONE E Finisce a reti inviolate la sfida casalinga con il Tribiano a dispetto delle tante occasioni create
Il Sant’Angelo fallisce l’aggancio in vetta
I rossoneri non sfruttano i risultati delle dirette avversarie e restano dietro Basso Pavese, Atletico Sangiuliano e Trevigliese

SANT’ANGELO LODIGIANO Finisce a reti bianche con un punto a testa, e il Sant’Angelo fallisce l’aggancio alla vetta. Complici i risultati di giornata, i rossoneri si sarebbero potuti ritrovare al comando della classifica in coabitazione, invece non riescono a sfondare il muro del Tribiano e rimangono alle spalle di Basso Pavese, Atletico Sangiuliano e Trevigliese. Rammarico per gli uomini di Paolo Tanelli, che ai punti avrebbero probabilmente meritato qualcosa in più del semplice punticino, soddisfazione invece per i gialloblu, bravi ad opporsi a ogni tentativo avversario e a condurre il match sui giusti binari specie nella mezz’ora finale. Si gioca in un “Chiesa” reso pesante dalle piogge dei giorni scorsi, ma nell’impianto santangiolino non mancano comunque le trame. I due tecnici optano per la punta di stazza al centro dell’attacco: il centravanti locale Toscani è più agile e tende a spaziare su tutto il fronte, mentre Pietra è il vero punto di riferimento di tutti i palloni che transitano dalla mediana ospite. Pronti via e il Sant’Angelo prova subito a forzare: punizione dalla sinistra di Costantin, colpo di testa di Odi a centro area che indirizza la palla in rete ma l’assistente alza la bandierina e l’arbitro annulla per fuorigioco. L’unica vera occasione del Tribiano arriva subito dopo, quando Mella è bravo a inserirsi per vie centrali e a liberare il tiro, ma Italiano vola all’incrocio e manda in corner. Il primo tempo fila via verso l’ultimo quarto d’ora, ed è qui che i barasini spingono senza però capitalizzare. Al 30’ slalom di Odi sulla destra, il giocatore entra in area e con lo specchio della porta libero calcia di sinistro poco oltre il primo palo, al 33’ il tiro a botta sicura di Costantin in area viene murato dalla difesa, infine al 39’ ancora Odi ci prova dalla sinistra ma calcia alto. La ripresa inizia con un tentativo di Costantin in area su cross di Odi ma il fantasista non riesce a imprimere forza al pallone, mentre è ghiotta l’occasione che capita sugli sviluppi di uno schema da corner a Bontempi. È il 13’ e Constantin tocca corto per il compagno di squadra, che entra in area dal vertice alto e spara un missile alto sul palo più lontano ma la sfera esce di un soffio. A questo punto è bravo il Tribiano ad addormentarla. Tanelli prova a inserire Merenda a destra per pungere nel fianco, mentre Gargantini risponde con Aquilante vicino a Pietra. Ma la partita non si sblocca: mischie, angoli e qualche punizione dal limite, ma senza nulla di eclatante. Eccezion fatta per il coro degli ultras locali a “Sandrino” Tonali, orgoglio barasino convocato da Roberto Mancini in nazionale.
Aldo Negri

Articoli Tratti da "Il Cittadino" del 12/11/2018