Tabellini 2018-2019

[ Calendario ]

 
Campionato Promozione Girone "E"
3° giornata - 23/09/2018
 
S. ANGELO - SETTALESE      2 - 1
Marcatori : 11’ pt Odi, 9’ st Papa, 11’ st Constantin su rigore
 
Formazioni :
S. ANGELO : Italiano, Spaneshi, Bolzoni (43’ st Bertin), Milani, Dragoni, Galmozzi, Giambelluca (20’ st Vigorelli), Bontempi, Toscani (36’ st Merenda), Constantin, Odi.
Allenatore : Tanelli
 
SETTALESE : Tonani, Papa (25’ st Grammauta), Zenesini, Zambotti (7’ st Bramati), Mezzanotti, Amelotti, Villone (36’ st Di Virgilio), Marchese, Colombo, Ferè, Rossi (28’ st Iervolino).
Allenatore : Mirengo
 
Arbitro : Garbo di Monza
 
Note :
 
L’ALTRA CAPOLISTA I barasini sprecano, soffrono e poi vincono 2-1
È un Sant’Angelo avanti tutta, ma che paura con la Settalese

SANT’ANGELO LODIGIANO Rimane tutto com’era. E cioè con il Sant’Angelo in testa a punteggio pieno e la Settalese ultima a quota zero. Il testacoda segue il pronostico della vigilia, con i rossoneri che s’impongono 2-1 sui giallorossi, cui va la parziale consolazione del primo gol in questo campionato, a firma Papa, e di una ripresa arrembante. Lo spavento del Sant’Angelo, cioè di veder rovinata una partita fino a quel momento ben controllata, se non addirittura dominata, svanisce però subito, perché Constantin si guadagna con mestiere un rigore che trasforma per il decisivo vantaggio, dopo la rete in avvio siglata da Odi su punizione. I tanti gol falliti dai barasini nella prima frazione presentano però il conto nella ripresa, quando gli ospiti accarezzano il pari sull’inzuccata di Colombo. Le tante occasioni sbagliate, si diceva. Già al 1’ Constantin mette fuori da pochi passi l’invitante traversone del giovane classe 2001 Giambelluca, mentre Toscani all’8’ colpisce la traversa in girata aerea su cross di Spaneshi. E poco dopo Odi trasforma di sinistro, con l’ausilio della parte inferiore della traversa, una punizione guadagnata da Constantin, altro specialista da fermo che ieri giocava in funzione di trequartista. Dopo la mezz’ora Toscani si avvicina al palo dal limite e Odi, pescato da Bolzoni solo in mezzo all’area, spara alto da brevissima distanza. La ripresa, che poteva essere una formalità se i rossoneri avessero avuto maggior precisione sotto porta, vede il risveglio della Settalese. Che dopo l’unico tiro di Marchese prima dell’intervallo, si rifà: al 9’ Papa pareggia di testa, tutto solo, arrivando in corsa su palla di Ferè. Detto del rigore di Constantin per il 2-1 finale, i giallorossi ci provano al 19’ con diagonale di Ferè su cui Italiano c’è, alla mezz’ora col sinistro volante di Colombo, bloccato bene, e infine ancora con Colombo, che al 32’ spedisce fuori di un nulla l’inzuccata sul secondo palo.
Matteo Talpo

Articoli Tratti da "Il Cittadino" del 24/09/2018
 
 
 

 
 
 
Tabellini 2018-2019

[ Calendario ]

 
Campionato Promozione Girone "E"
18° giornata - 27/01/2019
 
SETTALESE - S. ANGELO      1 - 1
Marcatori : 17’ pt Milani, 19’ st Iervolino N.
 
Formazioni :
SETTALESE : Matera, Mezzanotti, Bertoni, Bramati, Zambotti, Amelotti, Cordisco (10’ st Iervolino M.), Marchese, Ferè, Ruggieri, Iervolino N. (30’ st Papa S.).
Allenatore : Mirengo
 
S. ANGELO : Italiano, Bontempi, Grandi, Milani, Dragoni, Fondrini, Allieri, Greco (47’ st Giambelluca), Pietra, Odi, Cissè (24’ st Zingari).
Allenatore : Tanelli
 
Arbitro : Airaghi Colombo di Legnano
 
Note :
 
GIRONE E I rossoneri cedono il primato alla Trevigliese, attesa domenica al “Chiesa”
La Settalese centra la rimonta e il Sant’Angelo perde la testa
Milani porta in vantaggio gli ospiti, ma i sudmilanesi si confermano squadra ostica e riportano la gara in parità con Iervolino

SETTALA Termina in parità il big-match della diciottesima giornata tra Settalese e Sant’Angelo. Con questo risultato la squadra di Mirengo mantiene il quinto posto e la speranza di giocarsi un posto ai play off, ai rossoneri invece costa la vetta della classifica, di nuovo ad appannaggio della Trevigliese proprio alla vigilia dello scontro diretto di domenica prossima al “Carlo Chiesa”. In uno stadio che fa sfoggio di 570 posti a sedere su nuovi seggiolini gialli e rossi fiammanti, i due gradi di temperatura incidono relativamente vista la voglia di fare bene di entrambe le compagini. Partenza favorevole alla squadra di Tanelli che al 5’ prova a colpire con Odi, il suo sinistro da posizione centrale vede Matera fermare la sfera in presa al petto. Pietra alla ricerca del primo gol in rossonero potrebbe sbloccarsi all11’ quando su calcio d’angolo di Odi, il centravanti anticipa tutti sul primo palo, ma fallisce l’impatto vincente con la sfera. Al quarto d’ora Italiano salva i suoi e 2’ più tardi al terzo calcio d’angolo guadagnato, il Sant’Angelo trova la rete del vantaggio: Greco mette in mezzo teso, Milani da ottima posizione con un colpo di testa supera Matera e segna la sua seconda rete in campionato. La Settalese conferma di essere squadra difficile da affrontare per qualunque avversario e al 24’ la retroguardia barasina deve allontanare su mischia in area nata da azione d’angolo. Poco dopo è quella giallorossa che salva su Allieri a pochi passi dalla linea di porta e sempre su assist di Greco. Sul finire di tempo, cross di Bertoni dalla destra, Marchese prova di testa, Italiano fa sua la sfera. In avvio di ripresa è bravo Bramati a chiudere su Cissè liberato in area da uno scambio con Pietra. Il Sant’Angelo non riesce a chiudere l’incontro, mentre la Settalese prende sempre più fiducia e al 17’ Zambotti ci prova dai 22 metri, Italiano controlla in presa a terra. Poco dopo i giallorossi trovano la rete del pareggio con un gran gol di Nicolò Iervolino, che segna la prima rete stagionale partendo dalla destra e infilando imparabilmente Italiano con un sinistro a giro dal vertice dell’area sul palo più lontano. Tanelli inserisce Zingari, l’ultima carta rimasta viste le assenze di giornata, ma piuttosto che il nuovo vantaggio ospite, sarà la Settalese a sfiorare il colpaccio. Al 22’ Ferè serve Ruggieri, destro a incrociare fuori misura. Di nuovo Ferè al 34’, entra in area, conclusione in porta ed esterno della rete gonfiata, ma con Marco Iervolino a centro area in ottima posizione per ribadire in rete. Nel finale Zingari cerca Odi, ma Matera lo anticipa in presa alta, Stefano Papa invece fugge in progressione ed entra in area, ma non serve Ferè solo davanti a Italiano e l’azione sfuma.
Maurizio Magenes

Articoli Tratti da "Il Cittadino" del 28/01/2019