Tabellini 2018-2019

[ Calendario ]

 
Campionato Promozione Girone "E"
6° giornata - 14/10/2018
 
CINISELLO - S. ANGELO      2 - 1
Marcatori : 24’ pt Giambelluca, 32’ st Costantino, 47’ st Lolli su rigore
 
Formazioni :
CINISELLO : Pernola, Fronda, Manfredi, Petrone, Triveri, Pecorini, Gesti, Odone (1’ st Elli), Lolli, Papapicco (25’ st Costantino), Circelli (47’ st Draisci).
Allenatore : Quattromini
 
S. ANGELO : Italiano, Vigorelli, Galmozzi (47’ st Toscani), Milani, Dragoni, Fondrini, Giambelluca (43’ st Greco), Bontempi, Merenda (29’ st Allieri), Costantin (19’ st Spaneshi), Odi.
Allenatore : Tanelli
 
Arbitro : Di Ronza di Busto Arsizio
 
Note : gara disputata alle 20.30, spettatori: 200 circa; ammoniti: Circelli, Galmozzi, Manfredi, Milani, Lolli; espulso: Vigorelli al 18’ st
 
BEFFA Il rigore che punisce i rossoneri per fallo di mano di Milani su un corner battuto prima del fischio dell’arbitro
Il Sant’Angelo va ko e perde la testa, ma sulla sconfitta infuria la polemica

CINISELLO BALSAMO Sconfitta con polemica. Infuriato il Sant’Angelo con il direttore di gara, per l’episodio nel finale di partita che decide il match. Obbligatorio partire dalla fine per comprendere un ko immeritato: mancano due minuti alla fine e prima di un corner per il Cinisello Tanelli sostituisce Giambelluca con Greco. Niente di strano fino a qui, se non che i locali dalla lunetta dell’angolo vanno al cross prima del fischio dell’arbitro, così la corsa della palla viene interrotta in area con la mano da Milani e tra lo stupore generale il direttore non fa ripetere, ma concede il decisivo rigore del 2-1 trasformato da Lolli (ex Serie A). Putiferio, intanto i rossoneri perdono la testa della classifica in favore dell’Atletico San Giuliano. Il campo dice che il Sant’Angelo c’è, perché gioca un buon primo tempo portandosi in vantaggio sull’1-0, poi in 10 per metà del secondo tempo incassa il pari, che alla fine probabilmente sarebbe stato il risultato più giusto. Primi minuti di studio, poi la rete del vantaggio barasino grazie a un’intuizione geniale di Bontempi che verticalizza in lob per l’inserimento di Giambelluca, bravo a insaccare di testa. Anche i locali hanno la loro chance: punizione di Circelli dal limite con Italiano che la respinge in area, Lolli a botta sicura ma il portiere rossonero stavolta è super. Al rientro dagli spogliatoi sembra più convinto il Cinisello, che in un paio di occasioni impensierisce Italiano. Ma la situazione si complica al 18’ quando in una normale azione a centrocampo Vigorelli, già ammonito, è sbilanciato e tocca la palla con la mano: secondo cartellino e rossoneri in 10. Tanelli corre ai ripari togliendo una punta, Constantin, per il difensore Spaneshi, ridisegnando di fatto un 4-4-1. Inizia tutta un’altra partita per i santangiolini, fatta di sofferenza e di ripiego, ma non basta perché al 32’ l’infilata centrale del neo entrato Costantino pareggia i conti. Con il sacrificio il punto sembra almeno possibile, poi l’episodio incriminato. Ed è la prima sconfitta.
Aldo Negri

Articoli Tratti da "Il Cittadino" del 15/10/2018