Tabellini 2018-2019

[ Calendario ]

 
Campionato Promozione Girone "E"
7° giornata - 21/10/2018
 
S. ANGELO - LA SPEZIA      2 - 0
Marcatori : 40’ pt Toscani, 15’ st Greco
 
Formazioni :
S. ANGELO : Italiano, Spaneshi, Bontempi, Milani, Dragoni, Fondrini, Cascone (47’ st Sane), Greco, Toscani, Constantin, Odi.
Allenatore : Tanelli
 
LA SPEZIA : Pardi, Traoré, Zilocchi, Muscarella (32’ st Romano), Scano, De Feudis, Gabor (32’ st Taddei), Melogli, Ricci (1’ st Ravasi), Catania (35’ st Castaldo), Falsone (35’ Palmitessa).
Allenatore : Campisi
 
Arbitro : Gabbio di Crema
 
Note : spettatori: 350 circa: ammoniti: Muscarella, Castaldo, Taddei, Romano
 
GIRONE E È festa per i rossoneri che al “Chiesa” rifilano una rete per tempo al La Spezia e riprendono l’Atletico
Gol di Toscani e perla di Greco: il Sant’Angelo torna in vetta

SANT’ANGELO LODIGIANOIl Sant’Angelo doma il La Spezia,  ritrova il primo posto in classifica e si prepara allo scontro diretto al vertice di settimana prossima contro l’Atletico Sangiuliano. Un copione perfetto per la squadra di mister Paolo Tanelli, che al “Chiesa” non soffre praticamente mai l’avversario anche se ci mette un po’ per sviluppare tutto il suo potenziale. All’inizio non è facile, perché se è vero che il La Spezia non esprime grosse individualità, è vero anche che i milanesi sono bravi a soffocare le fonti del gioco barasine, costringendo spesso e volentieri i difensori di casa a saltare il centrocampo con il lancio sistematico. Coach Tanelli però con il passare dei minuti è bravo ad aggiustare il tiro e al termine dei novanta minuti i tre punti saranno più che meritati. Il Sant’Angelo si presenta dal primo minuto con il 4-2-3-1, cambiando qualcosina sul fronte d’attacco rispetto a Cinisello: il riferimento centrale è Toscani, mentre alle sue spalle agiscono Odi a destra, Constantin centrale e Cascone sulla mancina. Il primo sussulto è una punizione dal limite di Constantin, mentre alla mezz’ora è una deviazione di De Feudis nella propria area a sfiorare il vantaggio per i barasini. Ci prova di nuovo Constantin con un tiro a giro dalla destra, ma è davvero ghiotta l’occasione che al 39’ capita sui piedi di Toscani: mischia in area con azione insistita di Odi, la palla rimane vagante in mezzo all’area, ci arriva per primo il centravanti locale che da due passi sparacchia alto. Ma l’attaccante rossonero si riscatta subito dopo quando in area trova la deviazione vincente per battere Pardi e mandare la squadra negli spogliatoi in vantaggio per 1-0. A inizio ripresa uno dei due soli rischi corsi dal Sant’Angelo in tutta la gara, quando un traversone sfila indisturbato in area e Ravasi non ci arriva per un soffio. Al 12’ è geniale l’intuizione di Toscani che mette in porta Constantin ma il pallonetto dell’attaccante si perde oltre il palo. Il 2-0 arriva subito dopo, con un vero e proprio “eurogol” di Greco, che raccoglie una palla in uscita dall’area e la scarica direttamente nell’angolino alto alla sinistra del portiere. Il La Spezia non crea tanto e quando ci riesce sciupa clamorosamente, come alla mezz’ora quando Gabor si trova sui piedi un rigore in movimento ma tutto solo la manda in corsia ortofrutta all’adiacente discount. Qualche errore offensivo di troppo tra le fila rossonere non consente di rimpinguare il bottino, specie sul solito asse Toscani-Constantin. Finisce e sono tutti a saltare sotto la curva. Il tempo di festeggiare c’è, ma fra poco sarà già testa a San Giuliano per una sfida tra prime.
Aldo Negri

Articoli Tratti da "Il Cittadino" del 22/10/2018